ipertermiaL’ipertermia oncologica è una terapia impiegata nella cura dei tumori e nelle patologie osteoartromuscolari nonché nei disordini del sistema immunitario.
L’ipertermia oncologica capacitiva profonda a radiofrequenza viene impiegata come coadiuvante rispetto ai classici trattamenti oncologici (chirurgia, chemioterapia, radioterapia) per il suo effetto sinergico additivo e come terapia specifica per i suoi effetti curativi.

Funzionamento

Una radiofrequenza a 13.56 Mhz viene erogata in profondità mediante una apparecchiatura che presenta due antenne emettitrici poste sul distretto corporeo del paziente da trattare.
Il calore erogato in profondità per un ora ottiene diversi effetti; le cellule tumorali posseggono una membrana alterata e riscaldate ad una temperatura tra i 42 ed i 43 °C vengono indotte ad apoptosi (morte cellulare programmata).
Si osserva inoltre un potenziamento dell’immunità locoregionale, un maggiore afflusso di chemioterapici nel distretto corporeo dove serve ed una sinergia con gli effetti citotossici delle radiazioni ionizzanti (radioterapia).
Non da ultimo si ottiene un effetto antidolorifico locale.

Impieghi

L’ipertermia oncologica capacitiva profonda si può impiegare per tutte le neoplasie solide e le uniche controindicazioni sono la presenza di dispositivi di stimolazione e regolazione del battito cardiaco (pacemaker e defibrillatori) nonché versamento ascitico (addominale) o pleurico massivo (che, in alcuni casi, potrebbero essere drenati per poter così eseguire la terapia).
L’ipertermia oncologica è indolore e non invasiva, non comporta effetti collaterali ed è ripetibile.

Considerazioni

Le linee guida internazionali hanno dimostrato che le cellule tumorali, così come possono acquisire resistenza a chemioterapia o radioterapia, possono produrre proteine da shock termico che difendono il DNA della cellula malata facendola resistere.
Per tale motivo l’ipertermia non viene eseguita tutti i giorni ma con delle cadenze che limitino l’insorgere di tale fenomeno.

Cosa si può curare?

Patologie neoplastiche trattabili con ipertermia oncologica:

Tumori superficiali

• Melanomi / Epiteliomi / Metastasi cutanee / Pacchetti linfonodali / Recidive superficiali

Tumori profondi

• Sarcomi / Polmone / Pleura / Pancreas / Pelvi / Fegato / Ossa profonde / Colon / Reni / Stomaco / Vescica / Cervello / Lingua faringe / Testa – collo / Laringe / Prostata / Maxillo facciale / Mandibola / Guance / Organi genitali femminili / Organi genitali maschili